Mare d’inverno

Avete presente quelle – brutte – persone che dicono di preferire l’inverno all’estate? 8 volte su 10 sono le stesse che dicono di preferire la montagna al mare.
Ora, per carità i gusti son gusti, ma personalmente credo che l’estate e il mare non si possano battere. Sarò di parte, ma volete mettere quanto è bello stare al sole, su una spiaggia, con il rumore delle onde?

Capirete quindi che quando mi hanno proposto una gita di famiglia al mare per festeggiare il compleanno di mia nonna non ci ho pensato due volte!

Così sabato mattina, dopo un’ astinenza di mesi, finalmente l’ho rivisto: agitato e azzurro, una vera bellezza. Dicono che ognuno di noi dovrebbe avere una vita vista mare, e hanno ragione: in qualsiasi stagione lo si viva, ti lascia meravigliato.

7ADCCAF8-D7BB-4A94-AB1E-63A1DBF2E09A

Una passeggiata sulla spiaggia, con il vento a scompigliarci i capelli, e poi dritti a Santa Marinella, per gustarci un ottimo pranzo a base di pesce; dopo una rapida ricerca abbiamo optato per il ristorante “La Carretta”: piccolino, nascosto tra le viuzze, devo dire che ci ha davvero soddisfatto.

Dopo l’abbuffata di pesce non potevamo non andare a fare una passeggiata sulla spiaggia fino al Castello di Santa Severa: uno dei luoghi più suggestivi del territorio laziale, dal 2014 la regione Lazio ha permesso l’apertura ai visitatori del Castello baciato dal mare da aprile a ottobre.

D3F7109D-0338-435A-94E6-B4BD84AE3CDDInoltre andando a curiosare ho scoperto che nei prossimi mesi la Regione, insieme a LAZIOcrea, svilupperà un progetto davvero molto interessante per rendere il complesso di Santa Severa uno dei principali attrattori nell’offerta turistica ed enogastronomica del territorio: dai musei nella Rocca e nella Torre Saracena, alla creazione di un ostello per i più giovani nella Sala della Legnaia, fino alle aree di ristorazione in cui saranno privilegiati – ovviamente – prodotti tipici del territorio. Insomma, a questo punto credo proprio che dovrò tornarci in primavera per visitarlo, sono curiosa di vedere con i miei occhi tutte queste novità!

Sulla via del ritorno, sprizzavo gioia e serenità da ogni poro. Anche perchè, come scrive Irène Némirovsky:

“Non si può essere infelice quando si ha questo: l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento.”

0EF0FB4C-85DB-4C4E-8BAD-65D74FAA6C0F

 

 

Annunci

3 pensieri su “Mare d’inverno

  1. Pingback: Un pranzo al mare: La Carretta – The Traveling Fork

  2. Pingback: L’Italia che non ti aspetti: nasce “Dimore” – The Traveling Fork

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...