Un viaggio nella cucina indiana: Curcuma

Dopo tanti mesi chiusi in casa, in questo periodo mi sto godendo un po’ di libertà e ne sto approfittando per andare in alcuni posticini che mi sono segnata, per assaggiare nuovi piatti e sapori.

Un’ esperienza che mi mancava era provare la cucina indiana, così qualche settimana fa sono andata a Lecco, da Curcuma: aperto da circa 12 anni, è gestito dal signor Kamal Singh e dalla sua famiglia, originari del Punjab.

Location

Situato sul lungolago, la posizione del ristorante è ottima, perfetta da raggiungere sia a piedi, con una romantica passeggiata, oppure in macchina.

Il ristorante ospita fino a 70 posti a sedere internamente ed esternamente, e offre anche la possibilità di avere una saletta privata che può ospitare fino a 10 persone. L’ambiente è caldo e familiare, con luci soffuse che creano una bellissima atmosfera.

Menù

Come ben sapete, la cucina indiana è un vero tripudio di colori e sapori, dove piatti di carne, pesce e ricette vegetariane vengono esaltati dal profumo delle spezie indiane. Da Curcuma si possono gustare piatti della tradizione culinaria tipici della zona del Punjab, dove si sigilla l’incontro tra le culture sikh, induista e islamica. Il menu alla carta soddisfa le esigenze di tutti i palati ma, se vi avvicinate per la prima volta alla cucina indiana – come me – sono disponibili anche 5 menu degustazione, divisi per ingrediente principale: pesce, carne di pollo, carne di maiale, carne di agnello e ricette vegetariane.

Noi abbiamo scelto di provare due menù degustazione, pesce e maiale, e ne siamo rimasti veramente soddisfatti. Personalmente, mi è piaciuto molto l’antipasto di pesce: i Jhinga Pakora, dei gamberetti fritti in pastella di farina di ceci accompagnati da sofficissimo pane naan e insalata indiana. Buono anche il fish curry con polpettone vegetariane.

Servizio

Personale molto gentile e attento, mi è piaciuta la ricercatezza dei vestiti tradizionali, ci hanno fatto sentire immersi nella cultura indiana.

Conto

Il costo dei menù degustazione varia da 21 a 23 € a seconda dell’ingrediente principale – per darvi un’idea, il menù vegetariano è il meno caro mentre quello di pesce, come potete immaginare, viene 23 € – mentre i prezzi del menù alla carta mi sono sembrati molto buoni. Ovviamente ciò che fa lievitare il prezzo è il vino, ma vi assicuro che, con tutte le spezie presenti, un bel bicchiere di vino è perfetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...