Ricette dal mondo: i Bao

bao – o baozi – sono piccoli e sofficissimi panini cotti a vapore, bianchi, dalla superficie liscia e e dalla consistenza irresistibile. Originari della cucina cinese e tradizionali in tutta l’Asia, questi piccoli panini si servono farciti con carne e verdure, pesce, uova e spezie, a ogni ora del giorno.

Il procedimento non è complicato: l’impasto a base di farina di grano e farina di riso, con latte, olio, sale e un po’ di zucchero, richiede il tempo della lievitazione ma seguendo gli step indicati il risultato sarà facile e molto soddisfacente. È la cottura a vapore che rende i bao così soffici, chiari e speciali. I tipici cestelli di bambù sono l’utensile ideale, ma anche il forno con l’apposita funzione può andare benissimo. Pronti a impastare?

Ingredienti

  • 250 g di farina manitoba
  • 200 g di farina 00
  • 50 g di farina di riso
  • 60 g di zucchero semolato
  • 140 ml di acqua tiepida
  • 140 ml di latte intero
  • 7 g di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 40 ml di aceto di vino bianco

Procedimento

Per realizzare i bao iniziate a miscelare, nella ciotola della planetaria, le tre tipologie di farina; aggiungete lo zucchero e mescolate con un cucchiaio. Unite poi l’acqua tiepida nella quale avrete sciolto il lievito di birra e il latte (non freddo da frigorifero ma a temperatura ambiente). Con il gancio a foglia montato impastate a bassa velocità, il tanto che basta ad amalgamare gli ingredienti.

Aggiungete quindi l’olio e il sale e impastate il tutto con il gancio a uncino fino a incordare, ottenendo cioè un impasto liscio ed elastico che si sarà staccato dalle pareti della ciotola e attorcigliato lungo il gancio. Prelevatelo, dategli la forma di una palla e ponetelo all’interno di una ciotola. Coprite con pellicola alimentare e fate lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore -2 ore e 30 minuti) sistemando la ciotola nel forno spento con la luce di cortesia accesa.

Quando l’impasto sarà lievitato rovesciatelo su una spianatoia e suddividetelo in 16 pezzi del peso di circa 52-55 g ciascuno: date a ogni pezzo la forma di una pallina facendolo roteare tra le mani con la base sulla spianatoia. Una volta ottenute le palline copritele con pellicola alimentare per non farle asciugare troppo. A mano a mano prelevate una sfera e, con l’aiuto di un matterello, stendetela in un disco regolare di circa 10-12 cm di diametro. Piegate a metà in modo da formare una mezzaluna e disponete un foglietto di carta forno tra i due lembi di pasta. Disponete tutte le mezzelune opportunamente distanziate su un vassoio foderato di carta forno. Coprite con pellicola alimentare e fate lievitare per 1 ora.

Foderate la base dei cestelli di una vaporiera con carta forno e bucherellatela con la punta di un coltellino. Riempite d’acqua e aceto una casseruola e portate a bollore. Abbassate la fiamma e adagiatevi sopra i cestelli con all’interno le mezzelune di pasta lievitate insieme alla loro carta forno. Di norma ce ne stanno 2 per piano. Cuocete per 15 minuti circa, verificando di tanto in tanto il grado di cottura. Quando sono cotti estraete i bao dal cestello e fateli raffreddare completamente prima di farcirli a piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...